Skip to content


12.02.2015 La differenza insegna. La didattica delle discipline in una prospettiva di genere

Giovedì 12 febbraio, alle 19, alla Libreria Assaggi, in via degli Etruschi 4, a Roma, il Laboratorio di studi femministi Sguardi sulle Differenze organizza la prima presentazione del volume La differenza insegna. La didattica delle discipline in una prospettiva di genere, a cura di Maria Serena Sapegno (Carocci 2014). Intervengono Paola Masi (DWF), Francesca Terrenato (Sapienza Università di Roma), Rita Debora Toti (liceo scientifico E. Majorana di Latina), insieme alla curatrice e ad alcune delle autrici. Di seguito la scheda e l’indice del libro dal sito dell’editore. Il volume contiene anche una serie di schede introduttive alla sezione web, nella quale si possono liberamente scaricare, in versione powerpoint, alcuni esempi di unità didattiche utili per chi desidera praticare una didattica di genere in classe (per scaricare i ppt occorre prima registrarsi sul sito dell’editore Carocci e poi cliccare su «Allegati» nella pagina del sito dedicata al volume).

Il libro – dovuto alla passione e all’impegno di molte autrici e frutto dell’incontro e della collaborazione tra scuola e università – fa seguito a numerosi dibattiti, a un appello sulla stampa a proposito dell’ultimo concorso a cattedra e al Convegno nazionale che ne è scaturito (Facoltà di lettere e filosofia, Roma, febbraio 2013). È infatti ormai senso comune che la scuola e l’università potrebbero e dovrebbero avere una funzione importante anche nell’educazione alla parità tra uomini e donne, così come al riconoscimento della differenza e dei modi di viverne liberamente le caratteristiche. Alla base di questo importante processo non può che esserci la revisione di quell’idea astratta di Uomo che abbiamo ereditato dalla tradizione, per abituarci a pensare un mondo popolato di uomini e di donne. Tutte le discipline sono coinvolte in questo percorso critico, per aiutarci a smontare gli stereotipi che ci inchiodano a ruoli rigidi e umilianti, per insegnarci a svelare la misoginia e a costruire uno sguardo critico sul mondo che ci circonda, sulle dinamiche di potere nelle quali cresciamo e che spesso non vediamo, anche se sono dietro tante manifestazioni di violenza.

Indice

Scuola ed educazione al genere di Maria Serena Sapegno

Ripensare la relazione educativa in ottica di genere. Riflessioni teoriche e strumenti operativi di Cristina Gamberi

Filosofia, linguaggio e genere di Fabrizia Giuliani

Insegnare genere e “razza”: eredità coloniali e nuove prospettive di Manuela Coppola e Sonia Sabelli

Per quale genere di scienza di Elena Gagliasso

Il miur e la difficile parità di Gigliola Ciummei Corduas

La società multiculturale e il genere di Anna Maria de Majo

Parte prima

Il genere nelle discipline

Genere, grammatica e grammatiche di Cecilia Robustelli

Rileggendo i testi della letteratura greca alla luce di uno sguardo di genere di Gabriella de Angelis

Ripensando il canone: il corpo maschile fra Virgilio e Stazio di Victoria Rimell

Lo sguardo di genere interroga la letteratura di Maria Serena Sapegno

Senza escludere le donne. Proposte per un insegnamento non discriminante della filosofia nelle classi di liceo di Ottavia Nicolini

Una storia fuori luogo? Genere e trasmissione della storia di Liliana Ellena

Soggettività-genere-differenza nella didattica delle arti visive di Mariella Pasinati

Studi di genere e letterature di lingua inglese di Laura Salvini

Libere e liberi di scegliere? Prospettive di genere nella didattica della matematica

e della fisica di Patrizia Colella

Raccontare il genere tra saperi geografici ed esclusioni di Maria Pia Ercolini

Parte seconda

Unità didattiche (sezione web)

Schede introduttive alla sezione web

Bibliografia

Le autrici e gli autori

Posted in in città, in libreria.

Tagged with , , , .


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.